Rapidamente… by Eccellenza Sir Crom

… Che fa caldo e ci sta la chiusura del lavoro prima delle vacanze quindi non c’ho iniziativa per aggiornarvi sul rutilante mondo della musica capitolina.

Quindi un po’ di veloci updates arretrate:

Lo Stoned Hand of Doom 2009è stato carino, su tutti la palma va ai giovanissimi Radio Moscow che col loro onesto blues hard rock ci han fatto ballare Satana e sudare le birrette, carino anche se sotto le aspettative il lungo live-performance de la Ira del Baccano,  poi tanto doom che non me ne frega nulla (pessimi i Serpent Cult, proprio il doom da metallari riciclati) e una serata finale con i sempre gradevoli space-rockers White Hills e i veterani Heads.

Su questi ultimi volevo dire una cosa… Ok han fatto un set pissichedelico, tutto di delay, pedalistica, echi e feedbacks, “D’atmosfere dilatate” direbbe chi ne sa… Ma anche du’ palle aggiungo io.

Cioè non siete gli Earthless cazzo. Una jam session strumentale di due ore non ve la reggo, non avete quella carica, non siete un gruppo da jam strumentale. Avete i pezzi, bei pezzi, allora cacchio suonateli! Invece no, avete fritto l’aria per un ora e mezza e io ci tenevo a vedervi fare i pezzi vecchi. Uffi.

Meno male che avevo assunto della torta spiritosa e ero nello spazio sennò mi rompevo veramente le palle.

Poi ci son stati i Pink Mountaintops… Ok hai i Black mountain che sono carini assai, tranne quando fanno quelle lagne mezze indie con la tipa che canta… E cosa mi vai a fare? Un gruppo che fa SOLO quelle lagne! Epic fail.

Un concerto di una rottura di scatole immensa, un colletivo della scuola d’arte che suona pezzi folk rock svogliati, senza capo ne coda. E’ come vedere i Velvet Underground che fanno le cover in chiave atona dei The Band… E non lo dico come un complimento eh. Per fare il folk rock psichedelico c’è bisogno delle melodie e loro non ne hanno manco una. Quindi du’ palle anche loro e 15 euro di biglietto al vento! Torna ai riffoni coi Black Mountain che è meglio, amico barbuto e capelluto. Quella toppa dei Venom sul tuo giacchetto mi dice che prima o poi te ne accorgerai anche te, sono fiducioso.

Invece pochi giorni fa hanno debuttato i romani Marmaduke e Trigemino. I primi fanno un prog-rock primi 70 senza chitarra ma con Hammond e Moog infuocati, qualche pezzo in italiano, tra primi Deep Purple e gli Osanna… Belli eh ma non per tutti mi sa. Io gradisco.

I Trigemino invece fanno il diavolo, tipo Sir Lor Baltimore senza voce e con dei tocchi funk acido. Bellobello! Si muove qualcosa a Roma ma anche in questo caso sempre ben over 30 i componenti.

Dai ragazzi che sono in arrivo Cathedral, Gong, Motorhead e John Fogerty. Giuro che farò dei report come si deve per loro e magari anche delle foto se capisco come si fanno.

Torno all’afa. Ciao.

Eccellenza Sir Crom

LINKS DI RIFERIMENTO

www.myspace.com/victorians1968

www.myspace.com/trigemino

www.myspace.com/pinkmountaintops

Annunci


Cosa fare a Roma se non sei scrauso: STONED HAND OF DOOM FESTIVAL 2009 by Eccellenza Sir Crom

Non c’avremo il Roadburn ma in questa città che non rockeggia per niente ogni anno accade un mini-miracolo ovvero uno dei più grandi festival di Doom e heavy psych, stoner rock o come lo volete chiamare, d’Europa: lo Stoned Hand of Doom o SHOD per gli amici. Eh si, e quest’anno stiamo alla quinta edizione.

Negli anni han suonato praticamente tutti i gruppi del panorama italiano e ogni anno sempre più band straniere di livello altissimo, dai Witchcraft agli Orange Goblin passando per i Dead Meadow.

Quest anno il festival dura una settimana tonda (!) i primi sei giorni al Sinister Noise e la serata conclusiva all’Init.

Headliners di questa edizione gli storici inglesi Heads e i belgi doomster Serpentcult ma io vi caldeggio nella stessa serata gli spaziali e psichedelicissimi White Hills e vi segnalo il concerto-performance dei locals progster Ira del Baccano che prenderà la serata del 14 tutta per se con musica e installazioni video.

Durante le giornate del festival ci saranno mostre e proiezioni sotto l’egida dell’ happy hour. Ingressi a prezzi più che amichevoli e bella gente crinuta. Ma che voi de più?

Tra l’altro praticamente in contemporanea ci sarà Dissonanze, festival di fichetti elettronici presuntuosi che con il benestare del comune di Roma è ormai un festival  gigantesco, a dimostrazione che qua sappiamo solo ballare musica discutibile e ci sentiamo pure fichi.

Dissonanze decisamente non piace a Satana e Robert Johnson non ci si prenderebbe manco uno shottino li, quindi se siete gente che rockeggia dimostrate il vostro dissenso verso questa manifestazione partecipando in massa allo Stoned Hand of Doom.

Be there or be scrauso.

Ecco il programma, godi popolo:

– DOMENICA 10 MAGGIO
SHOD “WARM UP”
w/
DOOMRAISER (ITA)
GANDHI’S GUNN (ITA)
SOUTHBORN (ITA)

open ore 18:00 – happy hour dalle 18:00 alle 02:00 – live ore 22:00 – ingresso: 7 euro
ore 20:00 “Reazione a Catena – Ecologia del Delitto” (Mario Bava, film 1971, 87‘)
NEUROT NIGHT dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– LUNEDI’ 11 MAGGIO
THE MARCH TOWARDS THE SHOD
w/
inaugurazione esposizione WELT e MARCELLO RISEABOVE, i due artisti che hanno creato i poster e la t-shirt del festival

open ore 19:00 – happy hour dalle 18:00 alle 02:00 – ingresso gratuito
ore 20:00 “The Wizard of Gore” (Herschell Gordon Lewis, film 1970, 95‘)
dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– MARTEDI’ 12 MAGGIO

THE MARCH TOWARDS THE SHOD
w/
ZIPPO (ITA)
BLACK RAINBOWS (ITA)
LOST MOON (ITA)

open ore 19:00 – happy hour fino alle 22:00 – live ore 22:00 – ingresso: 5 euro
ore 20:00 “Carnival of Souls” (Herk Harvey, film 1962, 78‘)
dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– MERCOLEDI’ 13 MAGGIO
THE MARCH TOWARDS THE SHOD
w/
CHEER-ACCIDENT (USA)
+ more bands

open ore 19:00 – happy hour fino alle 22:00 – live ore 22:00 – ingresso: 7 euro
ore 20:00 “Koroshi no Rakuin (La Farfalla sul Mirino)” (Suzuki Seijun, film 1967, 98‘)
dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– GIOVEDI’ 14 MAGGIO
THE MARCH TOWARDS THE SHOD
w/
L’IRA DEL BACCANO (ITA)
(special visual show)

open ore 19:00 – happy hour fino alle 22:00 – live ore 22:00 – ingresso: 5 euro
ore 20:00 “The Trip (Il Serpente di Fuoco)” (Roger Corman, film 1967, 85‘)
dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– VENERDI’ 15 MAGGIO
SHOD Opening Party
w/
RADIO MOSCOW (USA)
BLACK LAND (ITA)
SKYWISE (ITA)
MISTY MORNING (ITA)

open ore 19:00 – happy hour fino alle 22:00 – live ore 21:30 – ingresso: 7 euro
ore 20:00 “Bubba Ho-Tep” (Don Coscarelli, film 2002, 92’)
dj set

@ Sinister Noise Club – Via dei Magazzini Generali 4b – Roma

– SABATO 16 MAGGIO
STONED HAND OF DOOM
Italian Doom & Heavy Psych Fest
– Chapter 5
w/
THE HEADS (UK)
SERPENT CULT (BEL)
WITCHFIELD (ITA) featuring Thomas Hand Chaste
WHITE HILLS (USA)
OBIAT (UK)
GODWATT REDEMPTION (ITA)
SESTA MARCONI (ITA)
+ more bands

open ore 16:00 – live ore 16:30 – ingresso: 15 euro

@ Init Club – Via della Stazione Tuscolana – Roma

Eccellenza Sir Crom

LINKS CORRELATI
www.myspace.com/stonedhandofdoomfest
www.myspace.com/sinisternoiseclub