Samsara Blues Experiment – L’Ira del Baccano by Eccellenza Sir Crom

18 Gennaio 2009
Traffic li
ve club, RomaL'Ira del Baccano

Primo concerto del 2009 per il sottoscritto, e inizio abbastanza alla grande direi.
Si, perchè L’Ira del Baccano è una delle mie band preferite in città ed è, secondo me, come dicono gli americani: il  “Rome’s best kept secret”, il segreto meglio nascosto di Roma.
Se fossero chessò svedesi o statunitensi sarebbero un gruppo cool da tenere sott’occhio o da nominare di tanto in tanto per fare i fighi e ai loro concerti ci sarebbero pure quelli che leggono Blow Up e le ragazze che fanno le foto con la Lomo, come ho visto ai Boris e agli Earth… Invece sono di Roma, anzi dei Castelli per essere precisi, e qua li si conosce e segue assai poco… Ed è un peccato davvero perchè loro suonano un hard rock strumentale fatto di pezzi lunghi e complessi, potente, mai noioso o segaiolo che meriterebbe maggiore considerazione.

Suonano come un Ummagumma rifatto dagli Hawkwind, con  delle sfuriate hard tanto improvvise quanto pesanti a ricordarti che da qualche parte, tra galassie e deserti, c’è anche un satanasso. Giusto in una città di scarsi  come questa un gruppo così non viene filato più di tanto… Vergogna, un gruppo con dei capelli così lunghi quantomeno merita di più!

Premesso ciò, L’Ira del Baccano ha suonato come sempre bene, tecnicamente impeccabili si, ma questo è secondario: un set articolato, senza tempi morti, intenso e accorato, mai noioso anche nelle parti più dilatate e lunghe.
Le teste capellute, la mia in primis, ondeggiano rapite. Il mio compare Lolli è attonito e non parla.
Finito il concerto sono talmente stordito dalla potenza della chiusura in crescendo,  che ci metto qualche secondo a capire che è concluso lo show e devo applaudire. Corna su, convintissime.

I tedeschi Samsara Blues Experiment invece suonano un stoner decisamente più di maniera, dai riff monolitici ma con uno sguardo anche alla psichedelia e al doom carico di atmosfera dei primissimi Pentagram, soprattutto nel cantato.Alcuni pezzi decisamente troppo monotoni rovinano un po’ l’esibizione che però si riprende sul finale con una lunghissima session di psichedelia ossessiva e pesante. Il basso presentissimo spinge i brani di molto e mi fa battere il piede. Buona band, sicuramente penalizzata dall’apertura nettamente superiore dei locals Ira del Baccano ma che regala una bella serata di quel tipo di musica che capita di rado da queste parti, ahimè.

Lolli chiude la serata definendola “molto forte” nonostante gli si sia rovesciata in terra la sua unica birra il che, conoscendolo, vale più di mille parole.

La prossima volta saprò anche fare delle foto decorose amici!

Eccellenza Sir Crom

LINKS CORRELATI

www.myspace.com/iradelbaccano

Vi consiglio di andare anhce sul lorowww.myspace.com/samsarablues

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: